Autori

Andrea Cremonesi nasce a Milano nel 1990 e risiede a Mulazzano, in provincia di Lodi. Gli interessi letterari ebbero la meglio nella scelta dell’università, portandolo a conseguire la laurea presso la Statale di Milano, facoltà di Letteratura. Già autore di numerosi componimenti poetici, apparsi anche in antologie, è alla sua prima pubblicazione con Edizioni Terra marique.

Andrea Braia è nato a Sassuolo nel 1992. Ha un fratello più piccolo, a cui è molto legato, che si chiama Davide. Dai quattordici fino ai diciannove anni, si è dedicato ai piaceri. Ha frequentato diverse scuole, diplomandosi con due anni di ritardo. Dopo una “conversione” di rotta, oggi lavora sodo e coltiva la passione per la lettura.

Graziella Sitzia è nata nel 1967 nata in Piemonte, ma si è trasferita da piccola in Sardegna con la famiglia. Diplomata in ragioniera, sposata e madre di tre figli, ha lavorato per oltre trent’anni a contatto con il pubblico. Estroversa e fantasiosa, amante dei gialli polizieschi e dei racconti fantastici, scrive quando in casa sua dormono tutti.
“Gli strani casi dell’ispettore Neri” è il suo primo romanzo con Edizioni Terra marique: l’idea narrativa le è venuta mentre aiutava suo figlio maggiore a scrivere un tema. Da allora il romanzo ha preso forma, insieme ai suoi personaggi e alle sue trame tinte di giallo.

Ivana Cavalletti nasce nel 1980 a Scandiano. Vive da sempre nello sconfinato Appennino reggiano-modenese. Nel 2013 apre la via alle pubblicazioni poetiche di Edizioni Terra marique con la raccolta Oceani e altre vastità. Seguono Eco diVerso (2015) e Voli libranti (2017).

Copertina Luca Giarola

Luca Giarola lavora dal 1996 nella logistica di magazzino. Prima magazziniere, poi responsabile, è diventato dirigente di società del settore dal 2008. Ha creato il metodo di lavoro LogisticaZERO, che consente all’azienda di ottimizzare i costi e migliorare il livello di servizio in modo misurabile con l’appalto, e MinutoProduttività, il software per la gestione del servizio logistico. È co-creatore di AppaltoSicuro, che consente all’azienda di terziarizzare la gestione del servizio logistico in modo sicuro e veloce. Ha creato il network di cooperative e società del settore che utilizzano gli standard di lavoro LogisticaZERO e segue le aziende nell’ottimizzazione dei processi logistici e nel miglioramento del livello di servizio per il cliente finale.

Copertina Calcio 2018-2019

Massimo Bassi, giornalista, vive e lavora a Scandiano (RE).
Ha pubblicato vignette sul Quotidiano Nazionale e sul Corriere dello Sport-Stadio.

Immagine copertina Parole erranti

Stefano Foglia è nato a Catanzaro nel ’78. Dopo aver conseguito la maturità classica, si è trasferito a Bologna, dove si è laureato in Economia e Commercio. Affascinato dalla città emiliana, tutt’oggi è lì che vive e lavora come dottore commercialista. Ha numerose passioni, su tutte la fotografia, il cinema e il tennis. Si definisce una persona creativa anche nella professione che esercita, nonostante quest’ultima sia percepita come grigia e arida, ma che invece sottintende creatività e sensibilità.

Nadia Martin, nata nel 1958, vive a Udine. Ha passato l’infanzia sulle montagne, per poi divenire imprenditrice, lavoro che ha continuato fino al 2012. Questo è il suo primo libro, scritto di getto nel 2018. Ha scelto di decidendo di mettersi a nudo tramite le parole. Coloro che lo leggeranno alzeranno il velo sulla sua privacy da lei così tanto protetta. Una vita capace di insegnare coi fatti l’amore di una donna/madre che supera i confini.

Mirco Tugnoli, scribacchino e fotografo naturalista, è laureato in Scienze Naturali.
Oltre a progettare servizi per la gestione del verde, ama raccontare le sue visioni in veri e propri spettacoli dal vivo, oppure durante le passeggiate fra le piante dei boschi e dei giardini italiani. 
Già autore di “Il valore economico degli alberi” (2012), “Tutti i colori del verde” (2013), “Nella bellezza io ritorno” (2015) e “Il mago dei giardini” (2018), è alla sua prima pubblicazione con Edizioni Terra marique.

Marzia (Maria Letizia) Mineo, da quando ha imparato a scrivere, a sei anni, non si è più fermata. Per vivere insegna o meglio fa finta di insegnare in un istituto professionale di Palermo, dove dovrebbero formarsi cuochi, pasticcieri, hostess in un settore splendido ma poco sfruttato. Reagisce al malumore e alle poche gratificazioni con la scrittura.
Individualista e solitaria per scelta, attraverso la pagina scritta fissa ricordi, figure e immagini. Ironica e pungente, si diverte scrivendo e leggendo qualche suo brano ai suoi alunni, coinvolgendoli in forme teatrali. Un’alunna, non comprendendo lo stile insolito della sua prof, l’ha chiamata buffona e in un certo senso lo è: sa ridere per non piangere.

Copertina di Una settimana da cane

Mariangela Pasciuti, pedagogista, dirigente scolastico, docente universitario, dopo aver scritto decine di libri di psicologia, pedagogia, didattica, da qualche tempo si dedica ad altri registri narrativi.

Giuseppe Vitale usa il disegno come una lingua da parlare tra neologismi e strafalcioni. Dopo studi scientifici, di storia medievale e di pedagogia dell’immagine, è attualmente impegnato nelle scuole della provincia di Reggio Emilia come atelierista e formatore. Lavora nell’editoria da circa dieci anni.

Massimo Gelmuzzi nasce a Modena nel 1971, da quasi trent’anni è un private banker abilitato all’offerta fuori sede, lavora per Banca Generali, è iscritto all’Albo Unico dei Consulenti Finanziari, certificato DEFS. Lavora con grande passione e responsabilità, consapevole di essere, prima di un consulente, un risparmiatore e un investitore e che le scelte finanziarie di oggi avranno un forte impatto nel futuro.

Linda Magnoni è nata a Reggio Emilia nel 1992 e fa parte della generazione dei Millennials, cioè di chi è venuto al mondo tra i primi anni ’80 e gli anni 2000. Ama definirsi una cavriaghese doc, anche se le sue radici affondano un po’ più in là nelle terre emiliane. Dopo il liceo classico si è laureata a pieni voti in Lettere moderne e in Cinema, televisione e produzione multimediale all’Università di Bologna. Collabora come critica cinematografica per la rivista “Cineforum”, oltre che per “Telereggio”, e come giornalista per la stampa locale, scrivendo soprattutto di cultura e spettacoli per la “Gazzetta di Reggio”. Si occupa della diffusione e della valorizzazione del territorio reggiano come community manager della pagina @igersreggioemilia. È insegnante di lettere e una divoratrice di libri, film e opere d’arte.

Sveva Borghini, nata a La Spezia nel 1986, vive in un paese dell’entroterra spezzino, immerso in una natura viva e selvaggia, da cui trae ispirazione per i suoi scritti. Formatrice e pedagogista, dopo le lauree conseguite presso l’Università degli Studi di Genova, già da qualche anno si interessa di Apprendimento Esperienziale e in Natura: ama definirsi “facilitatrice della relazione” tra animali umani e non umani.
La scrittura è il suo strumento primario per armonizzare se stessa e trasmettere suggestioni che facciano riflettere sulle tematiche a lei più care, secondo una prospettiva selvatica e divergente.

Michele Attanasio nasce nel 1968 a Napoli, dove trascorre i primi anni della sua vita. Nel 1982 segue i suoi genitori a Bologna, dove vive tuttora. È sposato, ha due figli e svolge l’attività di manager tra la sua città e Modena. Fin da piccolo è un accanito lettore. La passione per i libri, i viaggi e i vini sono gli strumenti che usa per tenere viva la sua innata curiosità. Si avvicina alla scrittura quasi per caso, prendendo appunti di viaggio e abbinandoli alle fotografie. L’idea di scrivere un romanzo nasce da un’altra sua passione, quella per i pittori impressionisti.
“Il sarto di Monet” è la sua prima pubblicazione.

1 thought on “Autori

I commenti sono chiusi.